Modulo creato da J!MatHome
Area riservata
Via della Guastalla, 8. Milano
Tel: 02 861145 - 02 877829 - 3666889683 -3666889681
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
Home Spazio aperto Raccontarsi
Raccontarsi
IO MI RICORDO Stampa E-mail

E' l'anniversario della “liberazione”.

Sessantacinque anni fa si usciva dall'incubo della guerra e ciascun sopravvissuto aveva progetti di vita nuova, in un comune anelito di libertà, di giustizia, di pace. Io c'ero quel XXV Aprile del 1945, avevo 10 anni, e ricordo che guardavo dalla finestra la strada statale che da anni era buia per il coprifuoco imposto dalla paura dei bombardamenti, in quella notte tutta illuminata dai fari di una colonna di camion militari tedeschi che fuggivano verso la Svizzera.

Leggi tutto...
 
Care memorie Stampa E-mail

raccontarsi.jpgDott.ssa Serena Magrì
( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Scrive il Dott. S. (Italo Svevo, ‘La coscienza di Zeno’):

Io sono il dottore di cui in questa novella si parla…. Di psico-analisi non parlerò perché qui entro se ne parla già a sufficienza. Debbo scusarmi di aver indotto il mio paziente a scrivere la sua autobiografia; gli studioso di psico-analisi arricceranno il naso a tanta novità. Ma egli era vecchio ed io sperai che in tale rievocazione il suo passato si rinverdisse, che l’autobiografia fosse un buon preludio alla psico-analisi. Oggi ancora la mia idea mi pare buona perché mi ha dato dei risultati insperati…
Nessun terapeuta arriccia più il naso, oggi, davanti alla autobiografia di un paziente.

Oggi si sa che lo scrivere di sé può accelerare il passaggio a una più serena assunzione di responsabilità psichica rispetto alla propria vita e alla propria storia.
Imparare a recuperare, almeno in parte, i propri “inutili” vissuti, adottare un punto di vista teorico-descrittivo, analitico, dandosi a un’impresa di ‘letteraturizzazione’, arrestare la vita, impedirle di rimanere priva di rilievo, sepolta non appena nata: tutto questo aiuta a conquistare una nuova fluidità, più consapevole, vitalizzata dalle energie che i normali criteri economici, cioè il principio di realtà, ci portano a sacrificare.
Leggi tutto...