Modulo creato da J!MatHome
Area riservata
Via della Guastalla, 8. Milano
Tel: 02 861145 - 02 877829 - 3666889683 -3666889681
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
Home Servizi Attività collaterali GIORNATA DELLA PREVENZIONE DELL'OSTEOPOROSI - MOC
GIORNATA DELLA PREVENZIONE DELL'OSTEOPOROSI - MOC Stampa E-mail

Giovedì 17 Marzo dalle 10,00 alle 17,00  su appuntamento Densitometria Ossea ad Ultrasuoni (MOC)

Per informazioni e appuntamenti telefonare allo 02 861145 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il costo dell'esame è di 20 euro

DENSITOMETRIA OSSEA  AD ULTRASUONI - MOC

Tecnica diagnostica detta anche Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC). 
E' usata per accertare il grado di mineralizzazione delle ossa nelle malattie caratterizzate dall'osteoporosi (alterazione delle ossa caratterizzata dalla diminuzione della quantità di tessuto osseo). 

In cosa consiste? Si determina la massa minerale di un osso misurando con un computer la diversa intensita' con cui vengono arrestati gli ultrasuoni (onde sonore che l'orecchio umano non è in grado di percepire) . La densitometria ossea ad ultrasuoni è particolarmente utile per esaminare calcagno, tibia e falangi. Il ricorso agli ultrasuoni è preferibile, perchè a differenza dei raggi X, non sono pericolosi per la salute, anche se impiegati frequentemente. 

Questo esame è molto più preciso di una semplice radiografia, che mostra alterazioni evidenti del tessuto osseo solo quando la perdita di minerali (osteoporosi) è ormai in fase avanzata. E' un esame non doloroso e di breve durata, al termine del quale il paziente può riprendere subito gli impegni abituali.

L'Osteoporosi è una malattia dello scheletro cui consegue un aumento del rischio di fratture per traumi anche lievi. Le fratture dovute ad osteoporosi (femore, vertebre, ecc) si associano a compromissione dello stato di salute, peggioramento della qualità di vita e diminuzione dell'aspettativa di vita. La densitometria ossea (MOC) consente oggi di valutare in modo accurato e preciso la massa ossea, ed è l'esame dirimente per la diagnosi di Osteoporosi, essendo in grado di identificare un rischio aumentato di frattura.

La tecnica di riferimento per la misurazione della massa ossea è la densitometria con tecnica di assorbimento a Raggi X (DEXA) eseguita principalmente a livello lombare e femorale. E' possibile utilizzare anche la densitometria ossea ad Ultrasuoni (limitatamente alla misurazione eseguita a livello del calcagno) per la predizione del rischio di fratture da fragilità. Una diagnosi di osteoporosi può essere formulata anche in presenza di fratture per traumi minimi.

PROTOCOLLO PRESCRIZIONE MOC

E' stato stabilito dal Ministero che il Medico di Medicina Generale possa richiedere la Densitometria Ossea (MOC) solo in presenza delle seguenti condizioni cliniche (nei restanti casi l'esame è a pagamento)

1. Per soggetti di ogni età di sesso femminile e maschile

Precedenti fratture da fragilità (causate da trauma minimo) o riscontro radiologico di osteoporosi sia radiologico che densitometrico; terapie croniche con farmaci che causano osteoporosi (es. cortisonici, antiepilettici, eparina) ; riscontro di malattie associate ad osteoporosi: Malattie endocrine con rilevante coinvolgimento osseo (Amenorrea primaria non trattata, Amenorrea secondaria per oltre un anno, Ipogonadismi, Iperparatiroidismo, Ipertiroidismo, S. Cushing, Acromegalia, Deficit GH, Iperprolattinemia, Diabete mellito tipo 1), Rachitismi/osteomalacia, Sindromi da denutrizione, compresa l'anoressia nervosa e le sindromi correlate, Malattie infiammatorie intestinali croniche severe, Epatopatie croniche colestatiche, Fibrosi cistica, Insufficienza renale cronica, Sindrome nefrosica, Nefrotubulopatie croniche e Ipercalciuria idiopatica, Emopatie con rilevante coinvolgimento osseo (mieloma, Linfoma, Leucemia, Talassemia, Drepanocitosi, Mastocitosi), Artrite reumatoide, (incluso M. di Still), Spondilite anchilosante, Artropatia psoriasica, Connettiviti sistemiche, Patologie genetiche con alterazioni metaboliche e displasiche dell'apparato scheletrico, Trapianto d'organo, Allettamento e immobilizzazioni prolungate,(˃tre mesi), Paralisi cerebrale, Distrofia muscolare, Atrofia muscolare e spinale.

2. Donne in menopausa

Anamnesi familiare materna di frattura osteoporotica in età inferiore  a 75 anni, menopausa prima dei 45 anni, magrezza: indice massa corporea ˂19 kg./m2

3. L'indagine densitometrica è, inoltre, indicata in presenza di tre o più fattori di rischio per le donne in menopausa

Età superiore a 65 anni, Anamnesi familiare per severa osteoporosi, periodi superiori a 6 mesi di amenorrea premenopausale, Inadeguato apporto di calcio, Fumo (˃20 sigarette/die), abuso alcolico (˃ gr./die di alcool)