Modulo creato da J!MatHome
Area riservata
Via della Guastalla, 8. Milano
Tel: 02 861145 - 02 877829 - 3666889683 -3666889681
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
  • CPD
Home Rubriche Ginecologia LA VESCICA IPERATTIVA
LA VESCICA IPERATTIVA Stampa E-mail

Dott.ssa Roberta Mombelli - specialista in Ostetricia e Ginecologia

La vescica iperattiva riguarda in Italia oltre 3 milioni di persone, il 60% donne di età compresa tra i 35 e i 75 anni. Su questa diffusa problematica c'è un crescente interesse, sopratutto nel campo della terapia farmacologica.

La vescica iperattiva è un problema che riguarda la funzione della vescica e che provoca un bisogno improvviso di urinare. L'impulso può essere difficile da reprimere e la vescica iperattiva può condurre alla perdita involontaria di urina (incontinenza). I possibili fattori di rischio associati con la vescica iperattiva sono l'età, la menopausa, l'obesità, altri sintomi urinari, le alterazioni funzionali e o della sfera cognitiva, i rischi occupazionali, altri fattori (es. infezioni delle vie urinarie, precedente chirurgia uro-ginecologica, assunzione di farmaci, fumo di sigaretta, malattie neurologiche, ritardato controllo della minzione nell'infanzia).
I sintomi che configurano il caso di vescica iperattiva tendono ad aumentare con l'età.
Con l'avanzare degli anni, nella donna la capacità e la compliance vescicali tendono a diminuire, al pari della massima pressione di chiusura uretrale e del flusso massimo urinario.

I sintomi di vescica iperattiva sono:

  • Sentire un forte bisogno di urinare
  • La perdita involontaria di urina immediatamente dopo un bisogno urgente di urinare
  • Urinare frequentemente, di solito 8 o più volte in 24 ore
  • Svegliarsi due o più volte nella notte per urinare (nicturia)


L'urina lascia i reni e viaggia lungo un paio di lunghi tubi fino alla vescica. L'urina scarica dalla vescica attraverso un'apertura nella parte inferiore (da cui esce un tubicino chiamato uretra).
La vescica si espande come un palloncino per ospitare l'urina dai reni. Quando ha raggiunto circa un terzo della sua capacità, i segnali nervosi avvertono il cervello, e arriva lo stimolo alla minzione. I sintomi della vescica iperattiva, si verificano nella maggior parte dei casi perchè i muscoli della vescica si contraggono in modo involontario, questa contrazione crea il bisogno urgente di urinare. Tuttavia, in alcune persone questo impulso è puramente sensoriale il  che significa che si potrebbe sentire il bisogno di urinare, anche se i muscoli non sono coinvolti.

Diversi fattori possono causare o contribuire a dare segni o sintomi simili a quelli della vescica iperattiva. Questi sono:

  • Disturbi neurologici, come il  Morbo di Parkinson, Ictus e Sclerosi multipla, sono spesso associati con una vescica iperattiva
  • Iperproduzione di urina, come potrebbe accadere con elevata assunzione di liquidi, scarsa funzionalità renale o diabete
  • Infezioni del tratto urinario acute che possono causare sintomi molto simili a una vescica iperattiva
  • Anomalie nella vescica, come i tumori o calcoli vescicali
  • Fattori che ostacolano il deflusso stitichezza o operazioni precedenti per il trattamento di altre forme di incontinenza
  • Un consumo eccessivo di caffeina o alcool
  • Farmaci diuretici

In alcuni casi, i medici non sono in grado di identificare la causa specifica della vescica iperattiva.

Come si invecchia, si è a rischio di sviluppare la vescica iperattiva, e si è anche più suscettibili  a malattie e a disturbi che possono influire negativamente sulla funzione della vescica.
Il ginecologo  attraverso l'esame vaginale può indagare la presenza di eventuali prolassi, la funzione dei muscoli del pavimento pelvico e prescrivere esami urodinamici, che sono utilizzati per valutare la funzione della vescica e la sua capacità di svuotarsi progressivamente e completamente.

Il medico può consigliare una combinazione di strategie di trattamento per alleviare i sintomi.
Gli interventi comportamentali sono la prima linea per aiutare a gestire la vescica iperattiva.
In questo caso il medico può raccomandare l'importo e la tempistica del consumo di liquidi, una strategia per allenarsi a ritardare la minzione quando si sente il bisogno di urinare, un programma per andare in bagno in modo da urinare alla stessa ora ogni giorno, ogni 2 – 4 ore piuttosto che quando si sente il bisogno di urinare, esercizi  dei muscoli pelvici chiamati esercizi di Kegel che aiutano a rinforzare i muscoli del pavimento pelvico e dello sfintere urinario.

Si può imparare a svuotare la vescica con un catetere utilizzato periodicamente durante la giornata, e si può indossare un assorbente intimo per proteggere l'abbigliamento ed evitare incidenti imbarazzanti se si soffre di incontinenza.
Il medico può prescrivere farmaci che rilassano la vescica per alleviare i sintomi della vescica iperattiva e ridurre gli episodi di incontinenza ma questi anche se sono efficaci nella cura dei sintomi, sono gravati da un costo terapia elevato e da una serie di effetti collaterali tra i quali spiccano la secchezza delle mucose, soprattutto della bocca, e la stipsi, costringendo molti pazienti ad abbandonare il trattamento.

Come abbiamo detto, il corretto funzionamento della vescica è regolato da centri nervosi autonomi, situati a livello del midollo spinale, il più importante dei quali è il centro midollare sacrale.
In condizioni fisiologiche l'attività viene regolata dalle fibre afferenti A.
Invece in condizioni di ipersensibilità vescicale si attivano le fibre afferenti C, normalmente silenti, che determinano una contrazione anomala della vescica, comportando: aumentata frequenza urinaria, urgenza, incontinenza, ridotta capacità vescicale.

La chirurgia per il trattamento della vescica iperattiva è riservata a persone con gravi sintomi che non rispondono ad altri trattamenti.
Se non vi sono alterazioni del muscolo vescicale, solo di recente, si può utilizzare un coadiuvante terapeutico naturale a base di capsaicina.

La capsaicina estratta dal capsicum annum (peperoncino) è contenuta in URELAX®, che può esere utilizzato con un ciclo iniziale di 3 mesi e cicli successivi di due mesi alternati da un mese di sospensione.
Il costo di terapia di 60 centesimi giornaliero di molto inferiore ad altre terapie rappresenta un'ulteriore vantaggio per trattamento naturale coadiuvante della vescica iperattiva.